Castagnole alla Marina

fotofinale2 con sfocatura

Dosi per Tempo di preparazione Tempo di cottura Difficoltà Costo
100 pz. circa 30 minuti 5/10 minuti media basso

Salve a tutti! Vi siamo mancati? Purtroppo questi mesi non abbiamo avuto molto tempo per dedicarci alle nostre piccole creazioni culinarie, ma siamo ancora in tempo per condividere con voi un’ottima ricetta per questo Carnevale. Quasi sicuramente tutti voi avrete già mangiato i tipici dolci fritti di questo periodo, magari avete ricette di famiglia che seguite da anni, ma se in questi giorni ancora non avete fatto il pieno di dolcetti, o se semplicemente siete curiosi di provare una nuova ricetta, seguite i nostri passaggi per realizzare delle deliziose castagnole. La prima volta che abbiamo assaggiato queste castagnole è stata grazie ad una nostra carissima amica che a sorpresa le ha portate una serata in cui siamo usciti insieme. Deliziati dall’assaggio, abbiamo voluto provare a farle anche noi, così sua madre che le aveva preparate, ci ha gentilmente dato la sua ricetta,noi poi l’abbiamo leggermente personalizzata. Siete pronti? Tirate su le maniche, allacciate il grembiule e…VIA, SI COMINCIA!

Ingredienti

  • 300/400g di farina 00
  • 4 uova
  • 140g di burro
  • 130g di zucchero
  • buccia di 1 limone grande grattugiata
  • 3 cucchiai abbondanti di rum
  • 2 cucchiaini rasi di cannella
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 litro di olio di semi
  • Per la decorazione: zucchero semolato q.b

Preparazione
Prima di iniziare la preparazione mettete fuori dal frigo uova e burro che andranno utilizzati a temperatura ambiente. Quando sarete pronti, prendete un ciotola capiente e disponete 300g di farina a fontana. Al centro della fontana mettete le uova, lo zucchero, il burro tagliato a pezzetti, il limone grattugiato, il rum e la cannella. Sui bordi della fontana invece, sopra la farina mettete il lievito.
impasto1

Con una forchetta iniziate a mescolare gli ingredienti al centro della fontana, inglobando mano a mano la farina che avete intorno.
impasto2

Iniziate poi ad impastare con le mani, aggiungendo un po’ alla volta il resto della farina, finché serve. Potrebbero servirvi anche più dei 100g che avete lasciato da parte, o potrebbero servirvene anche meno, questo dipende dalla grandezza delle uova. Voi dovrete ottenere un impasto abbastanza omogeneo e morbido. Una volta raggiunta la consistenza giusta dovreste riuscire a creare una palla ancora leggermente appiccicosa all’interno.
impasto3

A questo punto prendete un cucchiaino, prelevate un po’ di impasto e formate con le mani delle palline grandi circa come una noce.
impasto4

Dopo aver formato tutte le palline, in una padella capiente con i bordi alti versate 1 litro di olio di semi, possibilmente olio di arachidi che ha il punto di fumo più alto ed è ideale per la frittura. Fatelo scaldare bene, dovrebbe raggiungere la temperatura di 180° per una cottura ottimale, perciò se avete un termometro da cucina potrete aiutarvi per capire quando sarà pronto, altrimenti dopo circa 5/10 minuti che scalda fate la prova con un pezzettino di impasto. Se appena lo tuffate nell’olio torna a galla e bolle, vuol dire che l’olio è pronto e potete cuocere le vostre castagnole. Fatele friggere per circa 5/10 minuti finché non avrete delle belle palline dorate.
Una volta cotte, fate assorbire un po’ l’olio in eccesso su della carta assorbente da cucina e rapidamente, mentre sono ancora calde, passatele subito nello zucchero per farlo attaccare bene.

Le vostre castagnole sono pronte, ora non vi resta che mangiarle e condividere la nostra ricetta se vi sono piaciute 😀 Per qualunque domanda o consiglio lasciate un commento qui sotto 😀 Un salutone, Cheffando.

fotofinale1

Precedente “Chi ha detto che tutto quello che cerchiamo non è sul palmo di una mano” Successivo Passion cupcakes